Tour delle Ebridi interne (in auto)

Martedì, 27 Ottobre 2015 08:28 Scritto da 
Pubblicato in Tour in auto Scozia
Vota questo articolo
(0 Voti)

Da 460 Euro a persona

Skye10

Alla scoperta delle principali località della Scozia centrale, dove le Highlands incontrano le Lowlands, e delle tradizioni e della storia delle Isole Ebridi interne.

 

Il programma è il seguente:

Giorno 1 – Arrivo a Edimburgo - Isola di Arran (traghetto)
Arrivo a Edimburgo e consegna dell’auto a noleggio in aeroporto. Partenza verso sudovest per
Ardrossan e imbarco sul traghetto per Brodick sull’isola di Arran, la più grande del Firth of Clyde. Tempo libero per esplorare l’isola con i suoi retaggi vichinghi e gli antichi insediamenti, attraversando i suoi glen fino al selvaggio litorale: non a caso Arran è definita come “la Scozia in miniatura” dato che anche qui troviamo Highlands e Lowlands come nel continente; merita una visita il Castello di Lochranza, datato intorno al XIII secolo e un tempo residenza reale di caccia, e il Castello di Brodick, antica sede dei duchi di Hamilton. Pernottamento sull’isola di Arran.

 

Giorno 2 - Isola di Arran – Oban - Isola di Mull (traghetto)
Prima colazione. Partenza in traghetto da Lochranza per Claonaig e proseguimento per
Oban, da dove partono molti dei collegamenti per le Ebridi. La città merita una visita per i suoi rinomati ristoranti di mare e per la Oban Distillery, una delle più antiche in Scozia; qui si trova anche la Cattedrale di San Columba, la chiesa principale della diocesi di Argyll. La baia di Oban e la regione di Argyll regalano bellissimi scenari tra monasteri medievali e antichi castelli; se avete tempo, potete imbarcarvi su un traghetto per l'isola di Kerrera dove si trova il Gylen Castle costruito nel 1582 dal clan MacDougall. Imbarco sul traghetto per Craignure, sull’isola di Mull. Pernottamento sull’isola di Mull.

 

Giorno 3 - Isola di Mull - Isola di Iona - Isola di Staffa
Dopo la colazione, ci si imbarca da Oban per l'
isola di Mull, la seconda più grande delle Ebridi interne. Suggeriamo una sosta presso il capoluogo Tobermory, un bellissimo borgo affacciato sul mare; si possono visitare la piccola distilleria locale, la fabbrica della cioccolata e il Museo di Mull dedicato alla storia e alla geologia dell'isola. Nei pressi del villaggio si trova il Glengorm Castle, elegante residenza del XIX secolo che si può ammirare dall’esterno dato che oggi è un B&B di lusso, e il Castello di Duart, costruito nel XIII secolo su un costone di roccia a picco sul mare e appartenuto al clan MacLean. Percorrendo un territorio incontaminato e selvaggio, ci si imbatte nel Castello di Torosay, edificato nel XIX secolo nel classico stile baronale scozzese con i suoi bellissimi giardini. Arrivati al piccolo porto di Fionnphort, si prende un traghetto per l’Isola di Iona dove sono sepolti gli antichi re del paese; l’Abbazia di Iona, uno dei più importanti centri religiosi medievali, fu all’inizio un monastero fondato da San Columba e divenne il punto da cui si sviluppò il cristianesimo in tutta la Scozia. Il resto della giornata può essere dedicato all’esplorazione dell’isola, delle baie e del piccolo villaggio di Iona oppure si può andare via traghetto sulla piccola Isola di Staffa per esplorare la Grotta marina di Fingal formata da una miriade di colonne basaltiche esagonali. Pernottamento sull'isola di Mull.



Giorno 4 - Isola di Mull - Isola di Skye

Dopo la colazione, rientro in traghetto a Oban e proseguimento per l’
Isola di Skye che può essere raggiunta in traghetto da Mallaig o attraverso il ponte a pedaggio da Kyle of Lochalsh. Una volta sull’isola si percorrerà la strada costiera panoramica fino alla spettacolare Kilt Rock, una rupe di basalto le cui nervature assomigliano alla pieghe di un kilt. Si può visitare anche il pittoresco villaggio portuale di Portree con le sue case colorate e il Castello di Dunvegan, residenza del Clan MacLeod dal XIII secolo; girando per l’isola, tra spettacolari promontori e rocce a strapiombo sul mare, si può fare una sosta presso lo Skye Folk Museum che illustra la vita e le antiche tradizioni degli abitanti di Skye. Al centro dell'isola si trova l'imponente Old Man of Storr, un monolito basaltico meta di escursionisti provenienti da tutto il mondo. Pernottamento sull’Isola di Skye.

 

Giorno 5 - Isola di Skye
Prima colazione. Continua l'esplorazione dell'isola percorrendo il selvaggio litorale e ammirando scenari indimenticabili tra insenature nascoste, grotte e piccoli borghi marinari. Potete organizzare escursioni oppure visitare le rovine del
Castello di Duntulm su un promontorio a picco sul mare lungo la penisola di Trotternish. Pernottamento sull’Isola di Skye.

 


Giorno 6 - Isola di Skye – Loch Ness - Fort William
Prima colazione. Rientro sulla terraferma attraversando il ponte a Kyle of Lochalsh. Si prosegue per il famoso
Castello di Eilean Donan, immortalato nel film Highlander, e quindi per un giro intorno al lago di Loch Ness, famosissimo in tutto il mondo per la leggenda del mostro Nessie che si dice abiti ancora oggi il fondale. Sulle sponde del lago si possono visitare le rovine del Castello di Urquhart, in passato luogo strategico durante le rivolte giacobite. Partenza per Fort William, celebre località ai piedi del Ben Nevis, il monte più elevato di tutta la Gran Bretagna. Pernottamento a Fort William o dintorni.

 

Giorno 7 - Fort William – Inveraray – Trossachs/Loch Lomond
Dopo colazione, si può esplorare il
Glen Nevis, una regione con panorami mozzafiato dove si trova il famosissimo viadotto di Glenfinnan che appare nei film di Harry Potter”, oppure procedere verso Glencoe, uno dei luoghi più emblematici della Scozia per i suoi bellissimi scenari tra montagne, laghi e vallate ma anche dove nel 1692 ci fu il massacro del clan dei MacDonald ad opera dei soldati di Re Guglielmo, cosa che ha reso questa una delle regioni più infestate del Regno Unito. Attraversando il bellissimo paesaggio sul mare del Loch Fyne, un vero e proprio fiordo frastagliato famoso per la pesca delle ostriche, si giunge a Inveraray, il capoluogo del distretto di Argyll e sede del potente Duca di Argyll, capo del Clan Campbell, che qui risiedeva nel suggestivo Castello di Inveraray. Dopo aver passato il Loch Lomond, il lago più grande della Gran Bretagna i cui paesaggi e le tranquille acque hanno ispirato poeti e scrittori, si visiteranno i Trossachs, la spettacolare regione che comprende laghi, boschi e vallate ideali per fare escursioni. Pernottamento a Loch Lomond.



Giorno 8 - Loch Lomond – Edimburgo - Partenza

Restituzione dell’auto in aeroporto a Edimburgo. Fine dei nostri servizi.

 

Skye1 Arran4 Iona3 Staffa1

Programma a partire da 460 Euro a persona (basandoci su min. 2 partecipanti), tariffa che include:

-      7 giorni di noleggio auto inclusi l’assicurazione CDW, chilometraggio illimitato e le tasse.

-      7 pernottamenti in B&B/Guesthouses, hotel 3* oppure hotel 4*/antiche residenze/castelli, prima colazione inclusa.

-      Biglietto del traghetto da/per l’Isola di Arran e da/per l’Isola di Mull incluso l’imbarco dell’auto.

-      Tutte le tasse applicabili.

 

 

La quota non comprende il biglietto del traghetto con imbarco auto da/per l’Isola di Skye e le altre Isole Ebridi che verrà quotato a parte a seconda delle date di viaggio.

 

 

Il programma è modificabile su richiesta.

Il programma è a date di partenza flessibili.

 

Il volo internazionale non è incluso nel preventivo; vi possiamo assistere anche con il volo a seconda delle date di viaggio e dell'aeroporto italiano di partenza.

 

 

Informazioni e Prenotazioni
Letto 992 volte Ultima modifica il Lunedì, 22 Maggio 2017 10:34